Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘elezioni amministrative’

Decadenza

Lewis Hine main_900

Foto di Lewis Hine, giovane minatore in Brown, West Virginia, 1908.

Non è la prima volta che mi esprimo scrivendo che viviamo una crisi sociale che si caratterizza anche per la decadenza politica. Le recenti elezioni amministrative evidenziano ciò che scrivo da molto tempo, e cioè la crescente regressione culturale delle masse e la mediocrità della classe dirigente politica, condizioni sociali collegate fra loro. Ormai l’astensionismo è così alto che mette in discussione il senso proprio della democrazia rappresentativa, forse è giunto il momento di parlare di neofeudalesimo. Sembra che sia il vassallaggio il rapporto politico che domina gli Enti locali. I pochi controllano le risorse pubbliche senza un’ampia legittimazione democratica. Noi cittadini siamo diventati individui, e come tali non partecipiamo alla vita sociale delle comunità. Una di queste conseguenze, quando si rinnovano le cariche elettive, è che siamo così stupidi da non pretendere capacità culturali ai candidati, e tanto meno osserviamo se taluni candidati abbiano qualità morali per ricoprire ruoli istituzionali. Cultura, capacità democratiche e qualità umane non sono prerogative che richiediamo ai candidati, così favoriamo i mediocri dentro le istituzioni. Il risultato? Un Paese mal governato, con enormi disuguaglianze economiche e sociali, saldamente nelle mani del reale potere che si trova fuori le istituzioni e nelle assemblee degli imprenditori più influenti.

Non solo la maggioranza degli individui si mostra fiera nel disprezzare la politica, ma ammira i personaggi dello sport, gli stessi che se possono eludono il fisco per evitare di pagare le tasse. Soldi necessari alla costruzione dei servizi e dei diritti dei cittadini. Secoli di capitalismo hanno divulgato efficacemente il nichilismo nelle persone trasformate in individui che non vivono la vita ma consumano merci inutili, fregandosene delle conseguenze degli acquisti compulsivi che distruggono gli ecosistemi e alimentano il nulla dentro se stessi.

Annunci

Read Full Post »

Dedicato a tutti coloro che hanno il diritto e che non vanno più a votare o che hanno votato, senza coscienza, PDmenoL e PDpiùL. Errare è umano ma perseverare è diabolico.

L’italiano suddito disadattato che non sa più chi è. Il default potrebbe darci lacrime e sangue oppure potremmo sconnettere la mente dal sistema ed iniziare a vivere da esseri umani.

A maggio, dove possiamo scegliere, votiamo per le liste civiche a 5 stelle ma soprattutto smettiamola di sostenere il sistema ideato per opprimerci. E’ tempo di democrazia diretta!

I partiti non esistono! Le banche possiedono i politici! Le SpA governano il sistema!

Non sono i popoli a dover aver paura dei propri governi, ma i governi che devono aver paura dei propri popoli!

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: