Grazie a tutti per l’attenzione e la condivisione

Ecco cosa può fare un cittadino normale con internet per il bene comune, “aprire” un blog, diario personale (è gratis) per condividere idee, opinioni, conoscenze: totale visite: 34.371, 205 articoli, 295 commenti, 17 categorie, 299 tag (primo articolo aprile 2007)

Raccogliere le proprie idee e quelle altrui in un documento e condividerlo (libro) gratuitamente, “Qualcosa” che non va: 2.956 letture e 77 download in soli sei mesi.

Avviare una pagina facebook denominata “Qualcosa” che non va che “piace” a 340 persone

Chiunque può “fare” video e condividerli sul proprio canale youtube per integrare la comunicazione del diario-blog ed usare anche presentazioni ad hoc condivise in internet.

Tutto questo con la sola energia della coscienza, no money, no pubblicità, no sponsor, ma per condividere, fare rete e svegliare le coscienze addormentate.

Chiunque può fare altrettanto, chiunque altro può condividere gli stessi contenuti etici e fare rete col passaparola per il bene comune.

Altri esseri umani stanno facendo lo stesso da più tempo ed altri faranno lo stesso dopo questo messaggio. Ciò che fai in internet, realtà virtuale, può avere un impatto sulla vita reale. Se i singoli cittadini virtuali avranno un comportamento etico in rete, può darsi che anche il mondo reale sarà etico, è una possibilità dettata da una regola semplice della linguistica e dal cervello umano che “apprende” dai sensi.

Annunci