Finanziare la prevenzione, come?


Secondo una stima del Governo italianoservono 40 miliardi per 15 anni per tutelare il territorio”. Dove prendere questi soldi? Nel sistema di usurocrazia dell’UE, i cittadini italiani e le imprese tengono in piedi l’Italia e l’Unione stessa versando circa 411 miliardi di tasse. Ogni anno si pagano ben 84 miliardi di soli interessi sul debito (2011); ecco dove prendere i soldi, è sufficiente chiedere uno sconto del 50% sugli interessi per avere risorse immediate, e non distribuite negli anni come si prevede. E’ sufficiente non regalare 42 miliardi destinati ai soli interessi e spostarli sulla prevenzione primaria per salvare vite umane (rischio sismico, idrogeologico). E’ così difficile? Non credo, è sufficiente delibarlo: basta usura (interessi sul debito pubblico).

Il Governo italiano, così come per gli altri Paesi “periferici”, andando a rinegoziare il debito avrà l’opportunità di ricavare miliardi per finanziare interventi socialmente utili. Inoltre con una seria e vera lotta all’evasione (stimata in 120 miliardi) si trovano risorse per la spesa in conto capitale e per gli investimenti.  In questo modo, nell’immediato il Governo, se lo volesse, potrà pagare tutti i creditori degli Enti pubblici che falliscono per ritardi della Pubblica Amministrazione e potrà finanziare gli investimenti.

Manca la volontà politica per fare tutto ciò e non è affatto necessario aumentare le tasse per dare energia alle famiglie ed alle imprese, anzi è vero il contrario, ed è sufficiente riprendersi i soldi dell’usura, i soldi elusi ed evasi nei paradisi fiscali (“capitali mobili“) per far ripartire il Paese.

Secondo il Fondo europeo per l’ambiente servono 1,2 mld per vent’anni affinché si possano tutelare siti precedentemente individuati. Anziché essere così timidi, nell’approccio sopra descritto è possibile avere risorse per far ripartire il Paese puntando alla conservazione di tutta la Nazione, ed in questo ambito si potranno creare decine di migliaia di posti di lavoro per restituire i beni ambientali e culturali a tutti i cittadini.tabella-debito-pubblico-e-spesa-interessi1

Annunci

4 pensieri riguardo “Finanziare la prevenzione, come?”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...