Modello “Parma”


All’improssivo il mainstream ha scoperto che esistono anche i cittadini, esiste una rete sociale, esiste un’opportunità e un nuovo modo di vedere la cosa pubblica. L’élite compie questa “scoperta” per “bruciare” normali cittadini con la sovraesposizione mediatica e l’uso di strumenti soft persuasivi: gli eventi mondani, il pettegolezzo e la ripetizione ossessiva di argomenti non politici associati al MoVimento 5 stelle Parma, si tratta di una vecchia consuetudine per non parlare di acqua pubblica, democrazia diretta, energia, rifiuti zero e criminalità organizzata.

Sembra ci sia qualcosa di nuovo nella politica. Aver vinto le elezioni amministrative a Parma non ci autorizza a vivere nell’illusione che di colpo il mondo sia cambiato, non ci autorizza ad essere eccessivamente ottimisti come non ci autorizza ad essere pessimisti, la realtà politica di Parma ci fa vedere un’opportunità ed i protagonisti possono essere i cittadini, cioè la comunità di Parma cambia se cambiano gli schemi mentali dei cittadini. Non esiste il salvatore della patria, non esiste la bacchetta magica. Per avere una seria applicazione del programma elettorale di ParmainMoVimento è determinante creare una visione condivisa delle cose e avviare un processo aperto di educazione civica per mostrare nuovi modelli, nuovi schemi e nuovi approcci. Senza il lavoro di condivisione, comunicazione ed educazione qualsiasi progetto introdotto non avrebbe il successo che i cittadini meritano. ParmainMoVimento e il nuovo Consiglio comunale hanno il potere concreto di avviare un percorso diverso e sperimantale per la pubblica amministrazione.

Il gruppo di ParmainMoVimento che ha sperimentato in piccola scala la partecipazione politica, l’open space technology, l’approccio multiculturale ed ha elaborato un progetto partendo dalla visione politica della decrescita felice, potrebbe trasferire la propria esperienza a tutta la pubblica amministrazione locale.

Il gruppo che ha dato vita a questo progetto è totalmente etorogeneo, sia per la sua provenienza geografica che per l’estrazione sociale e culturale. Sembra, a piccola scala, che la realtà sociale della rete internet trovi forma e concretezza nel mondo reale. La diversità culturale che diventa ricchezza e lavora con valori e metodi condivisi.

Se il Consiglio comunale rimane coerente con la sua visione e con i comportamenti provenienti da ParmainMoVimento i cittadini potranno assistere ed essere co-partecipi del cambiamento culturale necessario per tutti, si ribalta la piramide di potere e l’etica entra nella politica, potrebbe iniziare il laboratorio di economia partecipata tanto auspicato in tante comunità d’Europa, dalla Spagna alla Grecia, dall’Islanda alla Francia.

In questi giorni la maggioranza politica del Consiglio comunale sta studiando la pubblica amministrazione e sta riflettendo su come tradurre in atti concreti il cambiamento. Normali cittadini stanno spendendo importanti energie mentali e risorse proprie per mostrare, nei prossimi mesi, come praticare il cambiamento che in tanti si aspettano.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...