Il pareggio è un crimine contro l’umanità


I cittadini, grazie all’invenzione dell’economia del debito, all’usurpazione della sovranità monetaria e la violazione di altri diritti come la casa, il cibo e il lavoro, stanno morendo strangolati dalla religione neoliberista inventata nei think tank e applicata da individui senza scrupoli.

La recente modifica della Costituzione che introduzione l’obbligo del pareggio di bilancio è solo l’ultima volontà dell’èlite degenerata per opprimere i popoli violando i diritti fondamentali sopra citati, cioè, secondo questi individui è più importante l’aritmetica che la felicità umana.

Nella sostanza, la mentalità della criminalità organizzata, il pizzo, entra a far parte delle logiche della pubblica amministrazione violando i principi costituzionali che hanno ispirato il diritto naturale e l’etica che tutela la vita come priorità assoluta.

E’ noto che milioni di italiani non arrivano alla fine del mese, così come i Governi stanno tagliando i servizi essenziali proprio con l’invenzione dell’economia del debito, e quindi per questioni di bilancio non è possibile, secondo la religione liberista, sostenere sanità pubblica, scuola, istruzione etc. L’élite sta continuando a spostare sovranità dai popoli verso la feudale Unione Europea controlla, com’è noto dalle SpA.

Il Parlamento italiano oltre ad aver approvato l’antidemocratico Trattato di Lisbona, nel luglio del 2008 ora approva un’iniziativa europea per proseguire il percorso del nuovo ordine mondiale e la dittatura europea.

Siamo governati da individui che non hanno alcuna coscienza civica, sono manager dell’avidità a sostegno di un progetto europeo totalitario che non prevede la democrazia, e quindi non prevede la felicità dei popoli.

L’immoralità e l’inutilità della finanza e delle borse telematiche è sotto gli occhi di tutti, questi strumenti, non solo, non prevedono la democrazia rappresentativa, ma attaccano la sovranità dei popoli alla luce del sole. Su La Repubblica: “I risultati delle urne da Parigi 1, Atene 2e Berlino 3sono ancora caldi, ma i mercati non hanno fatto attendere la loro reazione: gli investitori temono che l’Eurozona non sia più in grado di mantenere i piani di austerity promessi al mercato.” Com’è noto esiste un network di SpA che controlla il “non sistema della politica”, è proprietario dei partiti e dei media più influenti, ovviamente.

Leggi anche:

Tradire la Repubblica, 24 febbraio 2012
Dittatura, avanti tutta, 12 febbraio 2012
“Emergenze”, 7 febbraio 2012
Predire il futuro della polis, 27 gennaio 2012
Non aspettativi che l’élite cambi l’Italia, 13 dicembre 2011
Il Nuovo Ordine Mondiale della finanza, 3 dicembre 2009
Usurai, 1 dicembre 2009
Finanza pubblica: tecniche di oppressione. 20 settembre 2009

Nella gigantesca truffa figlia dell’usurpazione della sovranità monetaria, ricordiamoci chi sono i creditori del debito pubblico, sono le SpA che non hanno interessi pubblici ma perseguono l’avidità:

Annunci

12 pensieri riguardo “Il pareggio è un crimine contro l’umanità”

  1. Premetto che non è semplice dare una risposta esaustiva poiché la materia è vasta. Innanzitutto la Costituzione pone delle priorità, i diritti: alla vita, alla salute, all’ambiente, al lavoro, all’equità. Nella breve elencazione e semplificazione ognuno di noi dovrebbe impegnarsi per vivere in serenità, pace e convivialità. Cioè nella filosofia del diritto che elenca il modus vivendi della società non si da priorità al materialismo monetario perché la ricchezza non si misura con l’aritmetica o con i bilanci, entrare-uscite; è noto, i soldi non danno la felicità, tant’è che nella Costituzione non è previsto l’obbligo di pareggio di bilancio in quanto i soldi sono solo il mezzo per creare opportunità per tutti.
    Veniamo al dunque criminalità organizzata: nel nostro retaggio culturale e nell’immaginario collettivo crediamo che l’immagine della mafia siano i pentiti o i personaggi rudi che parlano siciliano, calabrese etc. Questa rappresentazione teatrale costruita dai media e verosimile fino a pochi decenni fa impedisce a milioni di italiani di cogliere la realtà dei fatti. Il danno che gli economisti ed i giuristi stanno facendo al mondo non è minimamente paragonabile a quello di rudi barbari con la lupara in mano. Ciò che hanno fatto esperti di finanza a milioni di persone in tutto il mondo è paragonabile a una guerra mondiale. La manipolazione degli indicatori economici, lo spionaggio, le minacce e le guerre sono strumenti in mano al potere invisibile che ruba e uccide ogni giorno a norma di legge. Si stima che il valore delle scommesse, derivati, sia intorno a 12,5 volte il PIL mondiale. Cosa significa? Non importa che gli italiani abbiano un lavoro perché il vincitore di queste scommesse potrebbe comprarsi l’Italia e l’Europa domani mattina grazie all’invenzione di questi strumenti: truffa.
    Non so se ho risposto in maniera esauriente, ma nel mio diario ho provato a raccontare più volte i danni causati dall’invenzione della finanza, dall’usurpazione della sovranità monetaria, e dalle truffe che si compiono nelle borse telematiche. Il pareggio di bilancio non serve a niente e tanto meno le sciocche regole del patto di stabilità perché i soldi sono un mezzo e le imposizione dell’UE non fanno crescere la creatività umana, anzi.
    Pertanto è doveroso cambiare paradigma culturale.

  2. […] Un indicatore importante sarà la progettazione qualitativa ed eco-efficiente. L’industria delle costruzioni e soprattutto la progettazione architettonica sono l’ambito industriale che esprimono meglio questo concetto, poiché sono già utilizzati principi di eco design e l’analisi del ciclo vita per misurare la qualità nella progettazione stessa. L’innovazione tecnologica ci consente di misurare, prima del progetto, quali impatti ci saranno sull’ambiente, per la salute umana ed i possibili sprechi, queste informazioni qualitative determinano la scelta finale del progetto e condizionano l’economia reale. Questa rivoluzione ecologica è già partita, anche grazie agli incentivi sul “conto energia”, che oggi sono al termine, pertanto ci possono essere dei freni ad un mercato in evidente difficoltà. Se ci fosse una Repubblica sovrana con una politica monetaria e industriale si potrebbero finanziare piani nazionali per tutelare il suolo ed il patrimonio culturale dal rischio sismico: nuova occupazione. Già in questi anni sono partiti piani di decrescita energetica per raggiungere l’auto sufficienza con reti di smart-grid, questo è possibile ove si applica un mix tecnologico (sole, vento, acqua e geotermia). Negli anni trascorsi ci furono diversi strumenti giuridici chiamati “programmi complessi” che potrebbero essere finanziati nuovamente prendendo le risorse dalla negoziazione del debito estero e degli immorali interessi che si pagano sullo stesso debito. Per farlo ci vorrebbe una classe politica intellettualmente onesta e rispettosa del contratto costituzionale. […]

Rispondi a La tirannia della maggioranza per Alexis de Tocqueville. I Popoli ed i pericoli della Democrazia e l’accentramento politico | Escogitur.it Annulla risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...