Le sciocchezze del PIL


Si legge dal sito de ilsole24ore: La classifica internazionale sui tempi processuali contenuta nel rapporto Doing Business che la Banca Mondiale redige per fornire indicazioni alle imprese sui Paesi in cui è più vantaggioso investire, infatti, rivela una posizione dell’Italia davvero penalizzante. Si trova al 156° posto su 181 Paesi nel Mondo quanto a efficienza della giustizia.

In un Paese dove non esiste la vera class action, dove i reati ambientali non vengono puniti con la giusta misura, dove un consigliere di una SpA può sedere in altre SpA quotate in borsa = conflitti e concorso di interessi, dove mafiosi e membri di società segrete hanno seduto e siedono in Parlamento ed al Governo, dove un editore può sedere in parlamento e fare leggi a proprio favore, dove ci sono 4 persone più uguali degli altri (lodo Alfano), dove non esiste di fatto uno stato di diritto, leggere dal giornale degli industriali queste “notizie” riportate dalla Banca Mondiale poi, ci fa davvero ridere (un riso amaro).

La Banca Mondiale (BM) che insieme al Fondo Monetario Internazionale (FMI) e la Banca dei regolamenti internazionali (BIS) governano e controllando le banche centrali: Federal Reserve (FED) e Banca Centrale Europea (BCE) sono le principali responsabili delle ingiustizie sociali della Terra. Stiamo parlando delle persone che creano e stampano moneta debito dal nulla e la prestano agli Stati facendoli indebitare creando crisi ad arte e schiavizzando i popoli. euroschiavi-2007Queste persone usano lo stupido Prodotto Interno Lordo (PIL) come indicatore di crescita economica, che per loro significa ricchezza.

Per inciso: al vertice della piramide vi è la Banca dei regolamenti internazionali (la BIS) e sotto ci sono la Banca Mondiale (BM) ed il Fondo Monetario Internazionale (FMI). L’FMI interagisce con i Governi mentre la BIS con le banche centrali. L’FMI presta danaro raccogliendo contributi da 184 Paesi membri, ma anche la BM presta danaro. La BIS è frutto di un accordo delle banche centrali, l’accordo dell’Aja 20 gennaio 1930. La BIS controlla il sistema bancario globale e tre personaggi hanno giocato un ruolo importante per la sua nascita: Charles G. Dawes (direttore dell’ufficio statunitense del bilancio), Owen D. Young (industriale che fondò la Radio Corporation of America) e il tedesco Hjalmar Schacht.

Dal Corriere della sera si legge: Mai così male dal 1982. Il prodotto interno lordo degli Usa nel quarto trimestre 2008 si è ridotto del 3,8%. Il calo degli ultimi tre mesi dello scorso anno è il più forte che l’economia americana abbia visto negli ultimi anni: per trovare una contrazione così significativa bisogna infatti risalire al primo trimestre 1982, quando il Pil segnò un -6,4%. Il dato sul Pil statunitense è comunque migliore delle attese: gli analisti infatti avevano previsto una contrazione del 5,5%.

Il PIL non è un indicatore di reale ricchezza, non serve ai bisogni dei popoli e, questo viene usato perché la maggior parte delle accademie universitarie controllate dal potere invisibile hanno programmato la mente dei futuri economisti a sostegno del sistema bancario monetarista che presta danaro privato ai popoli caricandolo di illegittimi interessi. depiliamociIl PIL non misura la qualità della vita, ma solo quante merci sono state vendute, che poi queste siano armi, farmaci, e/o prodotti difettosi ed, inquinanti nulla importa. Il PIL non misura la felicità, l’onestà, la cultura, il cibo sano. Economisti che hanno un’onestà intellettuale e non sono stati addomesticati alla volontà del potere invisibile denunciano chiaramente l’usurpazione della moneta e la truffa della riserva frazionaria, metodo matematico che crea moneta debito dal nulla e crea inflazione automaticamente per far chiedere agli Stati nuova moneta debito alle banche centrali controllate da società SpA private fuori dal controllo democratico dei popoli.

I Governi corrotti calcolano la ricchezza solo col PIL e quindi coi consumi, essi non lavorano più per i popoli ma per le corporations SpA amiche dei banchieri. copconsapevole_16_arretratoSi tratta di un sistema vizioso creato ad arte col passare dei decenni. Prima di tutto si sono impossessati del controllo e dell’emissione della moneta usurpando la sovranità dei popoli, poi un sistema economico basato sulla crescita economica per la crescita illimitata. Poi hanno deregolamentato i mercati locali e mondiali e trasferito la “ricchezza” nel borse telematiche. Nel frattempo avevano bisogno di un consenso per fare tutto ciò e per questo hanno professato e programmato le menti di giovani studenti con sciocchezze come gli strumenti finanziari, il prodotto interno lordo e la cultura ideologizzata della crescita per la crescita.

Queste persone non sanno nulla di cosa sia la vera ricchezza, cioè le risorse naturali e come preservarle. A queste persone interessa accumulare pezzi di carta e massimizzare profitti. Non sanno cosa sia la natura, le sue leggi, l’energia, non sanno come si costruiscono le merci. L’economia non contempla i danni ambientali e biologici, anzi banche/corporations SpA comprandosi i rappresentanti eletti fanno scrivere leggi, nell’Unione europea ed in Italia, a loro favore per massimizzare meglio i profitti, quindi, queste SpA sono contrarie ad una vera class action (strumento giuridico che toglie soldi alle SpA per darli ai cittadini danneggiati), sono contrarie ad un buon REACH (elenco delle sostanze tossiche da evitare nelle merci), sono contrarie ad una buona valutazione ambientale, sono contrarie all’autoderminazione dei popoli ed alla democrazia.

Non è un caso che il Trattato di Lisbona (Costituzione europea) sia stato approvato “in segreto” in Italia il 23 luglio 2008 dal Governo italiano. In segreto nel senso che nessun media ha correttamente informato il popolo sovrano dell’importanza di questo trattato, nessun media ci ha informati correttamente circa la protesta svoltasi a Bruxelles dove numerosi parlamentari chiedevano la ratifica, applicando il principio democratico di sovranità popolare, usando il referendum per deliberare tale scelta. Questo trattato vorrebbe creare un’unione di stati dove il potere reale è accentrato nelle mani dei banchieri e di poche persone. Già oggi il trattato di Maastricht viola palesemente la nostra Costituzione in quanto deve essere la Repubblica italiana a controllare il mercato e la moneta e, non la BCE come dice lo statuto di Bankitalia ed il trattato. Inoltre molti costituzionalisti hanno riscontrato pesanti incongruenze nel caso in cui il trattato di Lisbona entrasse in vigore.

Infatti, Alessandra Algostino docente dell’università degli Studi di Torino ci dice: il Trattato di Lisbona, che modifica il trattato sull’Unione europea (Maastricht, 1992) e il trattato che istituisce la Comunità europea (Roma, 1957), collide sotto più profili con la Costituzione italiana, come già in precedenza il Trattato che adotta una costituzione per l’Europa, di cui riprende in gran parte il contenuto. Il principio ordinatore è l’«economia sociale di mercato fortemente competitiva» (art. 2 TUE) e la formula sulla concorrenza [presente nella versione precedente della Costituzione Europea] scompare dagli obiettivi ma riappare, con identico valore giuridico, nei protocolli («il mercato interno comprende un sistema che assicura che la concorrenza non sia falsata»). L’economia sociale di mercato non è un’economia di mercato con finalità sociali, ma, nella prospettiva dell’ordoliberismo, una società di mercato autosufficiente, dove l’eventuale benessere sociale discende dal funzionamento del mercato. È evidente la distanza da una Costituzione [=quella italiana] che assume come principio fondamentale l’eguaglianza sostanziale, ovvero una prospettiva nella quale la Repubblica ha il compito di «rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese» (art. 3, c. 2, Cost. it.).

La salute. La Costituzione italiana, all’art. 32, afferma: «la Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti»; la Carta di Nizza stabilisce che «ogni persona ha il diritto di accedere alla prevenzione sanitaria e di ottenere cure mediche alle condizioni stabilite dalle legislazioni e prassi nazionali». La norma costituzionale italiana sancisce un diritto alla tutela della salute e alle cure gratuite in caso di indigenza, la norma “costituzionale” europea prevede un diritto di accesso alle cure mediche se, e nella misura in cui, queste sono previste a livello nazionale. Quale prestazione è vincolata a fornire l’Unione europea? Nessuna. Quale prestazione l’Unione europea vincola gli Stati a fornire? Nessuna. Il diritto è svuotato del suo contenuto.

Per nostra fortuna il popolo irlandese, attraverso il referendum, ha bocciato tale trattato facendo cadere la validità dello stesso poiché nell’Unione europea vige la regola dell’unanimità per i trattati internazionali.

Annunci

3 pensieri riguardo “Le sciocchezze del PIL”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...