Con serenità verso il disastro


Chiunque abbia la possibilità di svegliare le coscienze dei docenti e dei presidi scolastici, lo faccia, non perda tempo. L’assenza di valori etici e morali nella maggioranza degli amministratori politici e nei giovani 18-20 enni, programmati al nichilismo, si percepisce tutti i giorni. C’è un cinismo nella nostra società che si può tagliare col coltello. Una risposta concreta alla spoliticizzazione delle masse può essere la promozione di dibattiti aperti nelle scuole medie superiori, semplice educazione civica. Sicuramente ci sono ancora docenti con una coscienza che si impegnano, e speriamo che adottino una strategia di ampio respiro volta a stimolare gli allievi sugli argomenti fondamentali per la nostra società: sovranità, moneta, Stato, democrazia, nuove tecnologie, energia, ecologia. La società ha bisogno di cittadini e, non di stupidi consumatori, la società ha bisogno di senso critico libero e non addomesticato dall’alto. Il futuro dipende soprattutto dalla formazione culturale delle future generazioni e, dalla  scuola, dalla famiglia e nel senso più ampio dall’ambiente, includendo anche le frequentazioni ed i media, che sono determinanti per la trasmissione di valori o non valori. Per esempio è molto probabile che prima dell’avvento della televisione, i cittadini riuscissero a costruire relazioni molto più proficue ed umane, forse, perché meno distratte da bisogni indotti dalle corporations SpA attraverso i medium di massa, essi potevano concentrare meglio i loro pensieri e le energie sui bisogni primari. L’assenza di distrazioni consentiva, probabilmente, agli umani di vivere meglio, più sereni.

Ritengo sia fondamentale recuperare tempo per ragionare sulle questioni essenziali per la nostra sopravvivenza. Si ha quasi l’impressione che la nostra specie non sia più capace di svegliarsi ed uscire dall’immenso inganno virtuale nel quale ci siamo ingabbiati.

L’accaparramento di quei pezzi carta, moneta debito, è l’ostacolo allo nostra libertà, l’ostacolo alla nostra vita. L’assenza di pensiero libero e critico dei cittadini schiavi consente, ancora nel 2009, a poche soggetti (banche e politici) di controllare la società e relegarci in un sistema socio-politico di tipo primitivo.

La nostra società è essenzialmente primitiva poiché usa ancora una moneta e la finanza per misurare la ricchezza. Eppure tutti sanno che questo sistema agevola ed incentiva corruzione (associazioni per delinquere), ingiustizia sociale, reati contro l’ambiente, omicidi e tutta una serie di delitti e reati connessi al sistema monetario. Abbiamo ancora un sistema che prevede capi, governi, presidenti. Ma in realtà noi non abbiamo bisogni di politici, ma di tecnici, ricercatori, scienziati che misurano la qualità della vita, del cibo, la cultura, la conoscenza, le intuizioni, e le passioni. E’ incredibile, ma oggi, non sono gli essere umani a governare se stessi, ma la moneta e la finanza e cioè un computer (borse, transazioni internazionali e moneta creata dal nulla); è davvero assurdo, ma è così. Per il momento, solo una minoranza di persone mette in discussione lo stupido ed ingannevole sistema dominante, ma la condivisione dell’inganno sta avendo un sano proselitismo.

La conoscenza umana consente di eliminare tutte queste degenerazioni. Pongo alcuni esempi concreti: 1) oggi usiamo la moneta debito per comprare carburante e metterlo nei mezzi di trasporto. L’industria e le banche hanno imposto con la forza questo assurdo sistema per creare ricchi e poveri. In realtà noi non abbiamo bisogno del carburante, ma di conoscenza, informazioni e condivisione. Infatti l’energia necessaria a produrre spostamenti dei veicoli può essere prodotta in altri modi. Innanzitutto, l’energia esiste in natura, è gratuita, e l’uomo ha la conoscenza per usarla. Esistono veicoli che usano l’elettromagnetismo (motore magnetico) per trasformarlo in energia meccanica (lavoro). Sapete cosa significa questo? Che non dobbiamo permettere a politici e banchieri di mettere un prezzo sui biglietti dei mezzi di trasporto, perché una volta introdotti i motori ecologici questi saranno autoalimentati e non avremo più bisogno di biglietti da comprare, ma salire sul treno ed andare. 2) Poi, ci obbligano a spendere soldi per l’energia necessaria a scaldare o raffreddare le nostre cose, anche tutto questo è obsoleto. Architetti ed ingegneri da molti decenni hanno le conoscenze per costruire case energeticamente autosufficienti. Questi sono solo due esempi che ci dicono subito, ma perché stiamo regalando il nostro lavoro per spostarci, e scaldarci, quanto tutto questo è gratis? Perché ci facciamo prendere in giro da questi politici cialtroni camerieri dei banchieri? Perché non organizziamo i nostri voti in maniera tale da applicare questi tecnologie? Perché non ci interessiamo del bene comune? 3) Possiamo riscoprire le nostre sagge tradizioni ed auto produrre conserve alimentari e cibi di qualità.

Solo se applicassimo questi tre esempi, rendetevi conto che, non avremmo più bisogno di un certo quantitativo di quella moneta debito stampata dal nulla.

Ma anche tutto il resto, che ruota intorno ai nostri consumi può essere prodotto senza lo scambio di moneta passando ad un sistema economico delle risorse. La ricchezza è un concetto relativo, è informazione e formazione. Per decenni le università ha formato, e lo stanno facendo ancora, economisti e giuristi addomesticati ai banchieri, al PIL ed altri concetti obsoleti ed ingiusti, utili alle associazioni per delinquere, utili a rubare risorse.

Internet ci consente di condividere idee e pensieri, fino a quando il potere lo vorrà. Anche internet è controllata ovviamente, e non possiamo sapere fin dove si spingerà la censura del dissenso politico anche in Italia, anche se ci sono già i primi tentativi. Quindi bisogna approfittare e far veicolare idee nuove più velocemente possibile. Noi non molleremo mai!!!

Annunci

Un pensiero riguardo “Con serenità verso il disastro”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...