Potere: concorsi di interesse


media_inceneritori

club-bilderberg-ariannaIn edicola, probabilmente il 90% dei quotidiani, periodici e riviste sono riconducibili a RCS media group, Espresso-La Repubblica, ilsole24ore, Mediaset. Inserendo i consigli di amministrazione in un ‘data base‘ di tutte le società quotate in borsa è possibile creare una rete sociale (social network) e leggere le connessioni (conflitti o concorsi di interesse) fra loro. Con quale criterio di merito un consigliere compie una scelta quando siede in più consigli di una SpA? Che tipo di “informazione” riceve un cittadino sul tema dei rifiuti?

A2A SpA, come ENIA SpA, HERA SpA, Acea SpA, si occupano di bruciare rifiuti e riceve sovvenzioni dallo Stato (Cip6) per farlo. Leggete la “Storia” contro gli inceneritori e come i media non siano sempre imparziali, anzi.

L’editore di Beppe Grillo, Casaleggio srl mette a disposizione questa banca dati per costruire la ‘propria mappa del potere

Ecco i nomi presenti nella connessione fra A2A SpA ed i media: Jonella Ligresti, Francesco Randazzo, Alberto Giussani, Alberto Sciumì, Sergio Erede, Tancredi Bianchi, Giancarlo Cerruti. Ligresti e Randazzo compiano più di una volta. Jonella figlia di Salvatore.

Le connessioni fra Intesa SpA-Unicredit (Passera-Profumo) ed A2A SpA: Giuliano Zuccoli, Gabriele Villa, Antoine Bernheim, Dieter Rampl. Da notare come Zuccoli e Villa compaiano più di una volta nella mappa.

banche_inceneritori

Un comunicato della famiglia Rothschild ai suoi associati di New York, datato 1863, riassume perfettamente la situazione: “i pochi che capiscono il sistema saranno ugualmente così interessati ai suoi profitti, o così dipendenti dai suoi favori, che non faranno mai opposizione; d’altro canto, invece, la grande massa delle persone, mentalmente incapace di comprendere gli enormi vantaggi… ne porterà il peso senza lamentarsi, e forse senza avere il sospetto che il sistema è il nemico dei suoi migliori interessi“. L’intero sistema bancario si basa su una frode di proporzioni sbalorditive, tesa a controllare e a reprimere la gente. […] Il fatto è che una volta che si hanno banche private, di proprietà di quelle stesse persone le quali creano il cambio dal nulla, e che lo caricano di interessi, ecco pronto tutto il necessario per una tirrannia globale. E’ questo che abbiamo, e che è stato installato poiché le famiglie che controllano le banche sono le stesse che controllano anche quei politici i quali promuovo le leggi per il sistema bancario. (David Icke, l’amore infinito è l’unica verità, Macro edizioni, pag. 25)

sovranita_monetaria

Annunci

2 pensieri riguardo “Potere: concorsi di interesse”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...