Democrazia, quella vera


L’assenza di democrazia – commissariato sui rifiuti – ha creato la shock economy in Campania.

Ci sono alcuni libri che ho letto in questi ultimi periodi e che consiglio a tutti gli italiani di leggere. Sono libri che fanno bene al cuore, ci mostrano un mondo migliore, più libero a cui tutti dobbiamo tendere e pretendere che questo venga insegnato in tutte le scuole.

Se non si insegna e non si parla della vera democrazia ci avvicineremo sempre più a quella dittatura descritta da George Orwell in 1984.

Innanzitutto tutti noi dovremmo conoscere i nostri diritti, e già da questo punto di vista il popolo italiano forse zoppica anche troppo. Dobbiamo risvegliare le nostre coscienze e dedicare molto più tempo al dialogo sulla tema: democrazia, cosa sia realmente e dove si pratica.

Il primo libro è di Norberto Bobbio, l’età dei diritti, poi Gustavo Zagrebelsky, imparare democrazia, Giangiulio Ambrosini, la Costituzione spiegata a mia figlia, Paul Ginsborg, la democrazia che non c’è , sono tutti editi dall’Einaudi.

Ma adesso arrivano i libri che testimoniano quello nessun media vi racconta e cioè dove si svolge la vera democrazia. Thomas Benedikter, democrazia diretta, più potere ai cittadini, Sonda e Paolo Michelotto, democrazia dei cittadini, Troll edizioni 2008.

Questi ultimi due sono la testimonianza diretta di quanta vera democrazia esiste nel mondo e purtroppo dimostrano in quale inganno orwelliano gli italiani vivano. Bobbio nei suoi scritti ci ha avvisato molte volte di quale rischio si corresse con l’accentramento di potere nelle mani di pochi. Oggi le dittature non hanno bisogno di muovere guerre contro i popoli occidentali, esse hanno la televisione e la manipolazione mentale. Per questa ragione è necessario risvegliare le coscienze, riappropriarsi degli spazi pubblici, condividere le informazioni indipendenti, creare occasioni di dibattito sui reali problemi delle comunità e soprattutto praticare la vera democrazia imitando o copiando le realtà esistenti nel mondo, come testimoniate da Benedikter e Michelotto.

La Costituzione consegna il potere supremo al popolo, e quindi ora spetta al popolo praticare l’autoderminazione col fine di vivere liberi, sereni, solidali e conviviali.

sovranita_monetaria

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...