Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2008

Credo che molti abbiano visto il film matrix, che descrive un mondo virtuale pnl-libertadove le macchine hanno preso il sopravvento sull’uomo. Le macchine allevano uomini – come noi alleviamo gli animali – per rubargli l’energia necessaria all’alimentazione delle stesse. Ciò che gli uomini vedono, il mondo e la vita, è un programma virtuale inserito nella mente umana per ingannarlo, mentre nella realtà l’uomo è collegato a dei tubi per rubargli l’energia. A parte la fantasiosa rivoluzione delle macchine che dominano l’uomo il resto è del tutto analogo al nostro mondo.

euroschiavi-2007Il programma virtuale esiste e si chiama moneta debito di proprietà privata creata dal nulla col metodo del moltiplicatore monetario; nel corso dei secoli poche famiglie di nobili e di banchieri hanno comprato i Governi ed hanno imposto loro un sistema virtuale. Signoraggio e riserva frazionaria sono figli della violazione della sovranità monetaria contro i popoli.

La programmazione mentale e l’ignoranza sono i migliori alleati dei Governi per mantenere in vita il sistema virtuale. I Governi camerieri dei banchieri producono le notizie ed i media le divulgano, i Governi scrivono i programmi scolastici ed indirizzano i corsi di laurea per fornire persone manipolate ad uso esclusivo del sistema. E’ questo il modo con cui il sistema finanziario virtuale rimane in piedi, esiste una maggioranza di persone manipolate ed ammaliate dalla truffa finanziaria ad esclusivo vantaggio di una ristretta oligarchia seduta in Parlamento ed al Governo.

Già nel 1951 Carl Schmitt intravedeva nella fondazione dell’ONU la creazione di un Nuovo Ordine Mondiale che celava, dietro il messaggio pubblico di creare una pace per tutti, la realizzazione di un progetto mondialista e globalista fondato sul turbo capitalismo delle corporations SpA e sulla moneta unica. Il nuovo ordine per poter funzionare ha bisogno di sistemi di controllo efficaci, oggi il codice a barre, sistema di schedatura delle merci, è diffusissimo; ECHELON progettato dalla NSA è un sistema globale di sorveglianza e spia tutti i sistemi elettronici, telefoni, fax, telex ed internet, inoltre già oggi si commercializzano microchips sottocutanei, spychipsda inserire nella mano destra, ed in futuro si passerà ad una moneta elettronica facendo scomparire quella di carta. MONDEX è un sistema che ha già raccolto l’adesione di molti Paesi e l’Unione Europea si aspetta di adottare il sistema come soluzione di una più ampia unificazione monetaria. Il sistema fu creato nel 1993 dai banchieri londinesi Tim Jones e Graham Higgins della Natwest/Coutts, la banca di fiducia della famiglia reale britannica. Il sistema è basato su una tecnologia Smart Card che impiegato microchip incorporati in una carta di plastica contenente moneta elettronica (Vittorio Marchi, la scienza dell’uno, Macro Edizioni, Cesena 2007 pag. 233).

ECHELON compie spionaggio industriale a favore delle aziende protette dall’elite. I Paesi aderenti hanno sempre negato.

Scriveva Giulio Setti sul n° 15 della rivista Oltre, agosto 1997, che lo scopo finale di questo “Governo Occulto”, che avrebbe avuto tra le sue fila personaggi come Margareth Thatcher, George Bush e Ronald Reagan, e quasi tutti i direttori della CIA, non sarebbe stato tanto il raggiungimento di finalità nobili, quanto la prospettiva di sostituire tutti i governi mondiali con un nuovo ordine mondiale retto da una Sinarchia, cioè da un governo unico, composto da banchieri ed economisti. (op. cit. pag. 222).

Leggendo le cronache politiche dell’Unione Europea ed il fallimento del Trattato di Lisbona grazie al popolo irlandese, unici ad aver usato la o-banca-o-vitademocrazia per deliberare l’approvazione o la bocciatura della Costituzione europea, e quindi le ipotesi su descritte circa un complotto di potenti contro i popoli non sembra essere molto peregrino. Anzi l’elite ha già venduto i popoli alla BCE SpA proprietaria della moneta debito imposta con l’inganno e con la forza, dato che è l’unica moneta a corso legale. Il sistema finanziario si poggia sul Fondo Monetario Internazionale (FMI) e sulla Banca Mondiale, una struttura che presta soldi privati ai Paesi più poveri per conservare i propri profitti senza tener conto dei diritti e delle libertà dei popoli.

Qualsiasi itenerario di liberazione passa attraverso lo smascheramento delle imposture. Le imposture culturali determinano la cecità culturale degli uomini senza potere sui fatti del potere. Costruiscono invisibili gabbie mentali che impediscono la visione del reale. Non è forse vero che per millenni a milioni di persone in Occidente è stato fatto credere che il potere di imperatori, di re, e via discendendo, principi, marchesi e baroni, derivava da un’investitura divina? (Saverio Lodato, Roberto Scarpinato, il ritorno del Principe, chiarelettere, Milano 2008, pag. 19)

Annunci

Read Full Post »

Ma se i soldi sono “nostri” perché c’è li prestano? E perché paghiamo interessi per questo? Voi pagate interessi quando usate la vostra casa, auto?

In un sistema economico mondialista, globale, basato sulla moneta chi ne detiene la proprietà è il vero sovrano assoluto. Sia la FED (banca centrale americana privata) che la BCE SpA, anch’essa privata, hanno il controllo e la proprietà della moneta oggi in uso. Queste corporations SpA sono i veri sovrani del mondo globalizzato. Non importa cosa i Parlamenti ed i Governi decidano poiché il sistema economico e finanziario misura la ricchezza sulla quantità di danaro debito posseduta e poiché questo danaro è di proprietà delle Banche centrali ecco spiegato il continuo indebitamento degli Stati, e cioè dei popoli.

E’ un bene che il popolo non comprenda il funzionamento del nostro sistema bancario e monetario, perchè se accadesse credo che scoppierebbe una rivoluzione prima di domani mattina” (Henry Ford)

L’usurpazione della moneta dei popoli è stata costruita nel corso dei secoli, da sempre il sistema bancario, o meglio chi detiene il controllo della moneta ha truffato i popoli col vecchio sistema del signoraggio. Il valore reale della moneta, banale mezzo di scambio, lo determina chi stampa la stessa e chi l’accetta, infatti sono i popoli che si indebitano da soli accettando la carta moneta delle corporations private. Il signoraggio è la differenza fra il valore nominale di facciata ed il costo di stampa della moneta, valore intrinseco. Ad esempio, cento euro – come scritto sulla banconota – meno tre centesimi del costo di stampa. La BCE SpA chiede anche gli interessi agli Stati per l’uso della loro moneta. Inoltre, da diversi anni la stampa della moneta è slegata dal controvalore in oro, come al contrario accadeva una volta, e cioè le banche potevano stampare moneta solo se possedevano un controvalore equivalente in oro. In fine la truffa a danno dei popoli si completa col sistema del prestito, le banche prestano moneta di loro proprietà e la misura dell’indebitamento, o la misura del loro guadagno, è nella riserva frazionaria obbligatoria, oggi all’8% (Basilea II). Cioè, per cento euro depositate da un cliente, le banche concedono prestiti per novantadue euro ad un altro cliente però facendo risultare sempre cento euro sul conto precedente, con l’evidente creazione del danaro dal nulla.

Molti cittadini credono ancora che la Banca d’Italia sia d’Italia, è sufficiente informarsi un po’ per scoprire l’acqua calda. La Banca d’Italia è una società privata, detenuta per il 95% da privati; gli Organi Amministrativi e di Controllo della Banca d’Italia, come avviene nelle società per azioni, sono nominati dall’assemblea Generale dei “partecipanti” (cui il 95% sono privati): in particolare il Consiglio Superiore, che poi provvede a nominare tra i propri componenti il Comitato, il Governatore, il direttore Generale e i due vice Direttori Generali

In Italia si è partiti nel 1981 col ministro del Tesoro Andreatta (docente di Romano Prodi), Governo Forlani, sancendo la separazione fra il Tesoro e la Banca d’Italia, poi con l’introduzione del Trattato di Maastricht – art. 105, 107, 108 – l’Italia ha ceduto la sovranità monetaria alla BCE SpA di cui la privata Banca d’Italia è socia.

Vi è persino un caso giudiziario che conferma la truffa del signoraggio. Con sentenza 2978/05 la Banca D’Italia veniva condannata a restituire ad un cittadino (l’attore) la somma di euro 87,00 a titolo di risarcimento del danno derivante dalla sottrazione del reddito da signoraggio. In tale sentenza il giudice di pace di Lecce sottolineava come la Banca d’Italia nel periodo 1996-2003 si fosse appropriata indebitamente di una somma pari a 5 miliardi di euro, e di come tale somma corrispondesse alla media di 87 euro per ogni cittadino residente in Italia al 31.12.2003.La Banca d’Italia, avverso detta sentenza, ricorreva in Cassazione. Il 21 luglio 2006 con la sentenza n. 16751 le SS.UU. civile della Cassazione accoglievano il ricorso di Banca d’Italia sostenendo che: “la pretesa del cittadino nei confronti dell’istituto di emissione esula dall’ambito della giurisdizione, sia essa quella del giudice ordinario, sia del giudice amministrativo, in quanto al giudice non compete sindacare il modo in cui lo Stato esplica le proprie funzioni sovrane, tra le quali sono indiscutibilmente comprese quelle di politica monetaria, di adesione a trattati internazionali e di partecipazione ad organismi sovranazionali: funzioni in rapporto alle quali non è dato configurare una situazione di interesse protetto a che gli atti in cui esse si manifestano assumano o non assumano un determinato contenuto”.

Inoltre si fa notare, fra le tante usurpazioni perpetrate contro i popoli che la Banca centrale d’Inghilterra è anch’essa socia della BCE SpA nonostante il popolo inglese non usi l’euro, e pertanto in proporzione alla sua quota di partecipazione riceve la sua parte di signoraggio bancario.

Insomma mentre i popoli occidentali devono lavorare, ed in alcuni casi morire, per comprarsi un tozzo di pone, pochi banchieri e le loro famiglie non devono sudare per guadagnarsi da vivere e controllano l’intero sistema basato sulla crescita finanziaria.

Eppure questo sistema fittizio e virtuale che rende i popoli schiavi potrebbe crollare domani mattina, se gli stessi si ricordassero di possedere il potere supremo insito nel principio di sovranità di tutte le democrazie rappresentative, potrebbe aprire la banca del popolo e stampare una moneta di loro proprietà, come era una volta. Certo le leggi dello Stato indicano che l’unica moneta a corso legale è l’euro, ma la legge è una palese violazione della nostra Costituzione poiché se la moneta appunto è privata, come su spiegato, l’uso della stessa rende il popolo schiavo di una corporations SpA contrariando il principio costituzionale basato sulla nostra libertà e sull’autoderminazione del popolo stesso. In definitiva gli italiani, popolo sovrano, non possono accettare di usare una moneta privata ed hanno il potere di liberarsi dalla schiavitù in qualsiasi momento, basta essere informati e consapevoli.

Read Full Post »

intervento del gruppo Nonsologrilli di Parma al raduno romano 20-21 settembre 2008

Risveglio umano

“Nel tempo dell’inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario” (G. Orwell)

Trascorriamo la nostra vita ad ascoltare ordini e subire passivamente condizionamenti sin da piccoli, a scuola, all’università, a lavoro ci hanno raccontano non puoi fare questo. In maniera del tutto ossessiva ci ripetono Non puoi, non puoi, non puoi […] I media ci programmano tutti i giorni – PIL/finanza – ed inventano paure e terrore – guerra al terrorismo, sicurezza, RFID. Ci trasmettono stili di vita consumistici e privi di valori scomparsi persino dai banchi di scuola.
Le famiglie e la società in cui viviamo mortificano sin dalla nostra giovane età la nostra libertà creativa attraverso atteggiamenti oppressivi che mortificano emozionalmente il nostro io positivo. Rimuovendo i traumi e sciogliendo i nodi di questi cattivi ricordi possiamo migliorare il nostro atteggiamento verso noi stessi e gli altri. Per ribaltare il sistema oppressivo proponiamo di fare corretta informazione in ambito scolastico.

La proposta è quella di iniziare ad usare la tecnologia più potente al mondo: il cervello umano. Crediamo sia necessario avviare un percorso condiviso di conoscenza e risveglio delle coscienze, oggi oppresse dai condizionamenti esterni da parte di opinion makers, media, istruzione scolastica che programmano le nostre menti e che volutamente ignorano le evidenze. La rete di internet consente di condividere le informazioni e di comunicare, cerchiamo di usarla al meglio rispetto a quanto stiamo facendo oggi. Già in passato molti hanno sentito l’esigenza di coordinarsi (ma per fare cosa?), di fare gruppo e di fare rete (si ricordi il raduno di Piacenza, proposta del meetup di Parma). A Salerno è stato presentato uno strumento per condividere le idee molto utile e più efficiente dall’attuale piattaforma inadeguata e costosa meetup.com. Ma il discorso tecnico di quale piattaforma usare è un “problema” inesistente, è sufficiente scegliere fra le proposte già fatte e quelle future. Dal nostro punto di vista, il primo tema da affrontare è rendersi realmente liberi, a livello collettivo e di movimento, da ogni condizionamento calato dall’alto e per far ciò dobbiamo lavorare su noi stessi e sui i gruppi locali, rivedere le nostre posizioni ed i nostri convincimenti indotti dal potere. Il movimento è giustamente percepito dall’esterno come un gregge (definizione data dai media) a servizio di un piccolo gruppo di persone che gli stessi utenti di meetup.com neanche conoscono direttamente di persona (Casaleggio). Dal punto di vista politico, crediamo che tutti intuiscono che bisognerebbe praticare la vera democrazia, ma prima di farlo dovremmo conoscerla e quindi torna utile il discorso della rete come mezzo di condivisione della conoscenza e delle informazioni. La democrazia non ha padroni, per cui qualsiasi persona consapevole comprende che usare immagini di personaggi pubblici a scopi elettorali ed accettare passivamente diktat calati dall’alto non è il comportamento di un movimento libero e trasparente, e questo tipo di comportamento rende il movimento molto criticabile. Nonostante ciò crediamo sia stato utile per costruire qualcosa di buono per iniziare un progetto comune. Le comunità consapevoli sanno come agire e cosa fare sul proprio territorio per iniziare a liberarsi veramente e vivere civilmente. Per cui chiediamo che si inizi un percorso volto alla conoscenza di noi stessi per veder praticare finalmente le enormi potenzialità inespresse dell’essere umano, auspichiamo che il futuro sarà fatto di scienza e coscienza.
Non usare più la moneta debito delle banche private, conoscere la cultura dell’altro modello socio-economico (decrescita felice), introdurre ed usare la vera class action per iniziare a togliere alle corporations SpA quel danaro rubato ai popoli, introdurre gli strumenti della vera democrazia (iniziativa popolare, referendum e bilanci partecipativi deliberativi) e studiare le public company (trasformare le ex-municipalizzate, strumenti di controllo del consenso politico) sono, dal nostro punto di vista, le azioni concrete da comprendere e portare avanti in ambito locale e nazionale. Il come e perché verrà deliberato insieme.

Ricordiamoci che il popolo può fare tutto, egli detiene il potere supremo insito nel principio di sovranità di tutte le democrazia rappresentative.

Se la smettessimo di lamentarci della nostra società, di adoperare due morali (una pubblica ed una privata) e cominciassimo da noi stessi, sarebbe un buon inizio per non creare ed inventare “problemi” che non esistono. Siamo noi stessi che consentiamo agli altri di farci del male, poiché non ci conosciamo. Una persona felice ed ottimista produce e trasmette felicità, al contrario un pessimista difficilmente riuscirà a creare qualcosa per gli altri. Democrazia è altruismo.
Gli uomini consapevoli e liberi possono scegliere […] di iniziare a vivere come essere umani nell’amore, senza paure poiché non esistono paure.


ed ecco continuando la condivisione delle conoscenze, consiglio la lettura di:

Vittorio Marchi, la scienza dell’uno, Macro Edizioni 2007


considerazioni:

Il potere farà di tutto per impedire la nascita di un movimento nazionale civico, libero, indipendente ed organizzato. Noi cittadini faremo altrettanto costruiremo questo movimento senza preconcetti di provenienze politiche, perché noi siamo civili e non militanti in forze che opprimono la nostra libertà.

Influenti opinion maker ci raccontano che il Paese è diviso, questa strategia del controllo: divide et impera vecchia come il mondo non regge più. La maggioranza del popolo italiano non è militante in partiti o religioni, la maggioranza è apatica, distratta, manipolata, disinformata e cinica e ad essi dobbiamo rivolgerci per risvegliarli: siamo esseri umani dotati di passioni, creatività ed amore, usiamole per liberarci. Iniziate a spegnere le televisioni.

Read Full Post »

dalla-cullaVivere da essere umani è possibile, è “sufficiente” sconnettersi dal programma virtuale indotto dalle famiglie di banchieri che controllano le “democrazie rappresentative” attraverso la moneta debito.

[…] La gerarchia sulla terra è in qualunque cosa, tutti sono capi, tutti si credono superiori a qualcuno […] adesso sono i degenerati che comandano […] loro non sanno comunicare […] forse non sanno usare che un decimo del loro cervello[…]

[…]dopo l’era industriale da noi ci sono stati i grandi processi. Quali processi? Chi fabbricava prodotti nocivi per la salute degli umani, degli animali e delle piante è stato accusato di genocidio e di crimini contro il pianeta. Ah si? E chi? Le industrie agroalimentari e chimiche, i fabbricanti di armi, di tabacco e alcool, le industrie farmaceutiche e nucleari, i costruttori di automobili, architetti, medici e politici che si erano arricchiti lasciando fare. Migliaia, eh?

Read Full Post »

L’altro modello si riferisce ad un nuovo modello di società e tocca ogni aspetto della nostra esistenza. Si tratta di ribaltare l’attuale sistema societario totalmente alienato e fuori da ogni comprensione umana. Accenno solo brevemente ciò che i Governi fanno: usano una moneta di proprietà privata, sostengono la crescita delle merci per la crescita, promuovono guerre, opprimono i popoli ed osteggiano la vera democrazia.

ENI ed ENEL, quelle società governative – nostre – che hanno sedi in paradisi fiscali: Più offerta rispetto alla domanda, più gas di quanto ne serva. Energia: conoscere per deliberare.

Uscire dal sistema virtuale composto dalla moneta debito creata dal nulla e dall’irrazionale indicatore debito/PIL (Prodotto Interno Lordo) è la scelta politica più umana che i popoli dovrebbero fare. Non è  accettabile che la maggioranza degli uomini debbano sudare e lavorare per avere un pezzo di carta senza alcun controvalore mentre pochi banchieri, indipendenti dal controllo democratico dei popoli, ( art 105, 107, 108 trattato di Maastricht, Violazioni costituzionali nell’esercizio della politica monetaria) stampino la stessa carta straccia cliccando su un pulsante di un computer, e gli stessi soldi servano per corrompere e finanziare le guerre. Facendo uso del potere supremo insito nella sovranità popolare sancita in tutte le democrazie rappresentative, i popoli possono, in qualsiasi momento, adottare un nuovo modello di scambio per soddisfare i propri bisogni umani. democrazia-direttaPer vivere in una comunità più giusta è necessario avviare un processo di conoscenza libero da condizionamenti dei sistemi di controllo del potere attuale, avviare sperimentazioni di vera democrazia – referendum, iniziativa popolare, bilanci partecipativi vincolanti – applicando i principi insiti nella nostra Costituzione, trasparenza, decisioni collegiali, pluralismo delle idee, esprimere maggiore creatività e libertà di pensiero. Il controllo del potere opprime l’iniziativa dei cittadini e disinforma quotidianamente circa le decisioni importanti: il silenzio è la loro forma migliore. Il sistema istruttivo è costruito in modo tale da programmare menti obbedienti e totalmente asservite alla volontà di pochi.

Dopo un percorso di auto-apprendimento volto a liberare le persone dal sistema virtuale creato dall’elite politica i cittadini sapranno scegliere un sistema basato sui valori umani.

Il raffronto è facile, il programma mentale che ci hanno indotto stabilisce come prioritarie queste cose: 1. Fare soldi. 2. Trovare un lavoro per fare sempre più soldi. 3. Avere successo nel lavoro. 4. Fare sempre più soldi per comprare la macchina dei miei sogni. 5. Avere sempre un auto nuova. 6. Cercare moglie/marito e fare una famiglia. 7. Vivere bene.

Il programma dell’elite ci racconta che la ricchezza economica coincide col benessere, insomma prima possedere e poi essere. Bisogna rivalutare il concetto di ricchezza.

L’altro modello ribalta le priorità e chiede di vivere secondo le reali aspirazioni umane che non sono materialiste come invece ci insegna il sistema moneta debito – debito/PIL. depiliamociPer uscire da questa gabbia mentale è necessario usare una moneta di proprietà del popolo e calcolare il Benessere Interno Lordo (BIL) o la Felicità Nazionale Lorda (FNL) che ad esempio non tiene conto della vendita di armi.

Come tutti sanno il PIL calcola la produzione totale di merci e servizi immateriali, ma molte di queste merci non servono al benessere umano ma alla sua distruzione e per questa ragione la crescita del PIL non deve interessarci per capire dove stia andando il nostro Paese, esso è un banale indicatore economico. Ma l’economia classica appunto non tiene conto dei danni causati dall’attuale sistema di produzione industriale globale, quindi dovremmo uscire dall’economica classica per entrare nella bioeconomia che tiene conto delle leggi della fisica, come il concetto di entropia, e ragionare secondo logiche umane e non più materialistiche. Restituendo la sovranità monetaria, conditio sine qua non per ripristinare la vera democrazia, i popoli potranno da subito rientrare nell’economia reale, quella dello scambio delle merci che contano, della qualità degli alimenti, del dono, dei rapporti sociali e della cultura. Tutti noi possiamo immaginare che l’errore di accettare una moneta debito come l’euro e come la lira di prima – di proprietà di banche private – si alimenta la truffa del signoraggio bancario e della riserva frazionaria, schiavizzandoci da soli a vantaggio di quelle poche famiglie che corrompendo i rappresentanti eletti alimentano i finanziamenti illeciti alle loro corporations SpA, euroschiavi-2007le stesse che rubano risorse naturali ai Paesi stranieri, le stesse che immettono sostanze chimiche inquinanti e dannose per la salute umana negli alimenti, le stesse che hanno occultato le scoperte di Nikola Tesla e che tengono il mondo in ostaggio con l’ignoranza pianificata e la vendita di petrolio e gas.

Per sostenere la propria economia reale i popoli possono stampare una moneta di loro proprietà e distribuirne in quantità proporzionata alle merci ed ai servizi prodotti, in questo modo non ci sarà inflazione e ne aumento dei prezzi poiché tutti avranno la quantità di moneta necessaria per soddisfare i propri bisogni: istruzione, cibo, sanità, cultura, tempo libero, lavoro.

Ovviamente, seguendo l’esempio dei “rifiuti” le merci prodotte devono diminuire – bisogna ridurre i consumi – adottando sistemi come l’analisi del ciclo vita, regole di ecodesign e rispettando la salute umana. L’energia di cui abbiamo bisogno può essere prodotta con numerose tecnologie non inquinanti e/o molto meno dannose rispetto all’uso di petrolio, gas e carbone. Ogni cittadino dovrebbe autoprodursi l’energia per la propria casa.

La leggi attuali sul monitoraggio ambientale e sanitario purtroppo non prevengono e non tutelano la nostra salute poiché si consente ancora alle corporations SpA di produrre nanopolveri altamente tossiche. Con l’introduzione della vera class action i cittadini potrebbero iniziare a farsi risarcire circa i danni biologici creati dall’attuale sistema produttivo.

Read Full Post »

In democrazia le decisioni prese da una maggioranza non implicano di possedere la verità, contro una minoranza, e viceversa. Questo in democrazia, sempre se oggi vivessimo in una democrazia.

Le parole sono importanti, la comunicazione dei media dell’elite programma la scienza dell'unol’opinione pubblica. Grazie ad una programmata campagna di disinformazione le persone prive delle conoscenze e della cultura di base immagina che l’aumento della CO2 sia l’unica causa che possa alzare la temperatura globale della Terra. Questa campagna di disinformazione nasconde operazioni militari ed il problema reale: il probabile aumento di patologie dovute all’uso di sostanze chimiche tossiche, sostanze non testate per i rischi sanitari, alle nanopatologie ed ai rischi dovuti da alcune nanotecnologie. I media dell’elite ripetono sempre la stessa canzone CO2, CO2…

In realtà la scienza pone numerosi dubbi e la teoria più accreditata dovrebbe essere quella più ovvia: l’aumento globale della temperatura dovrebbe essere causata dall’attività del Sole, senza ignorare un certa attività antropica sia militare e sia “civile” industriale dovuta al sistema produttivo delle corporaions SpA . Sembra che l’intero sistema solare stia mutando.

Nexus 81Le leggi della trasmissione del calore, legge di Fourier per la conduzione termica, legge di Newton per la convenzione termica e legge di Stefan-Boltzmann per l’irraggiamento termico insegnano molte cose sull’energia termica. Con l’irraggiamento l’energia viaggia sotto forma di onde elettromagnetiche e può propagarsi anche nel vuoto. Pertanto l’irraggiamento non richiede presenza di materia come invece richiedono la conduzione e la convezione termica. Le onde elettromagnetiche emesse da tutti i corpi a temperatura superiore allo zero assoluto, divengono energia interna (e quindi calore) quando sono assorbite a un altro corpo. L’energia elettromagnetica assorbita da un corpo viene trasformata in energia interna e quindi in agitazione molecolare. tesla-lampo-genioSi ricorderà che l’energia interna è proporzionale, tramite al calore specifico a volume costante, alla temperatura assoluta del corpo stesso e quindi si intuisce come mai l’incremento dell’energia interna porti a un incremento della temperatura di un corpo. Si sottolinea l’importanza dell’irraggiamento: è tramite questa forma di trasmissione dell’energia che il Sole ci riscalda. (appunti tratti da Giuliano Cammarata, Fisica tecnica ambientale, McGraw-Hill, pag. 231)

La radiazione, i raggi cosmici, lo spettro elettromagnetico, lo spettro visibile

I giovani liceali hanno tutti i mezzi – biblioteche pubbliche, internet – per comprendere che non devono farsi manipolare da organi politici come l’IPCC.

Video educativi da mostrare in tutte le scuole: Stato, banche e moneta, la storia delle cose,

L’umanità ha bisogno di energia per produrre merci, per spostarsi, per costruire, per scaldarsi e/o raffreddarsi. Il reale “problema” è mutare l’attuale processo industriale voluto dall’elite per controllare il sistema. Nikola Tesla ha scoperto e dimostrato che l’energia esiste in natura e che l’uomo può prenderla inquinando l’ambiente il meno possibile senza dipendere esclusivamente dalle fonti energetiche fossili.

GUIDO GUIDI 29 Agosto 2008, LE VARIAZIONI CLIMATICHE E LE POSSIBILI CAUSE: ANTROPICHE O
NATURALI?

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: