Autonomia provinciale e vera democrazia


L’assenza di etica e morale nella “democrazia” rappresentativa italiana unita alla cronaca politica che evidenzia la corruzione normalizzata nelle istituzione pubbliche con un’informazione adeguatamente addomesticata ai poteri forti è il segnale più che evidente per richiedere un radicale cambiamento sociale ed una reale riforma dell’amministrazione pubblica in senso democratico. democrazia-direttaPer far ciò non c’è bisogno di inventarsi formule nuove, è sufficiente copiare la provincia autonoma di Bolzano ed il suo progetto di introdurre i più avanzati strumenti di democrazia diretta. Mentre oggi populisticamente si invoca la cancellazione delle Provincie, giusto per aprire la bocca e dire qualcosa di moda, i cittadini dovrebbero informarsi meglio, cercare i fatti e comprendere che in realtà è proprio la Regione l’ente pubblico più inefficiente, sprecone e sede di grandi truffe. Invece di inseguire la chimera di turno bisognerebbe eliminare i ruoli doppi agli enti pubblici, e razionalizzare il tutto assegnando funzioni specifiche. Una comunità è efficiente e razionale se vi sono cittadini istruiti, informati correttamente e muniti di strumenti con poteri di controllo e di revoca del mandato. Gli enti pubblici sono i luoghi dove si compiono il maggior numero di illeciti e reati, Regione Campania docet. La Provincia di Salerno deve chiedere l’autonomia copiando pedissequamente il modello Bolzano, la ragione è elementare, i cittadini non possono più vivere nell’oppressione dei Governi che si alternano siano essi di “destra” o di “sinistra”, quale sia la differenza?

Nel 2009 la Provincia di Bolzano voterà “una legge migliore sulla democrazia diretta” che mira ad introdurre:

  • l’iniziativa popolare (ovvero referendum propositivo/modificativo/abrogativo)
  • il referendum confermativo facoltativo
  • la proposta di legge di iniziativa popolare
  • referendum consultivo
  • petizione

E’ necessario aprire un dibattito politico circa l’autonomia provinciale e la democrazia diretta e partecipativa col fine di migliorare la qualità della vita. Il territorio campano e salernitano negli ultimi decenni sono stati truffati dai loro rappresentanti eletti con la notevole collaborazione di Parlamento e Governo. I cittadini devono svegliarsi e far rinascere una coscienza collettiva, chi siamo e cosa facciamo. democrazia-cittadiniLo zeitgeist dominante della cultura materialista e delle finte religioni dominano incontrastate, anche se alcuni cittadini stanno risvegliando la propria coscienza. Nel futuro le religioni non esisteranno più e l’unione di scienza e coscienza consentirà a noi tutti di comprendere le ragioni della nostra esistenza. Finalmente emergeranno valori come democrazia, libertà, amore e consapevolezza cominceranno ad avere priorità nelle scelte governative delle nostre comunità. La cultura materialista del Prodotto Interno Lordo (PIL) sarà sostituita dalla Felicità Nazionale Lorda.

Per realizzare tale progetto abbiamo bisogno di un nuovo soggetto politico realmente democratico che adotti le primarie vere (autocandidatura) con regole etiche e morali sui conflitti di interesse. Un soggetto che faccia strada alle nuove generazioni, alla società civile slegata dai poteri forti corrotti.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...